SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 49 €
Londra cerca 40 mila baristi, molti italiani. Ma la Brexit può bloccare tutto

Londra cerca 40 mila baristi, molti italiani. Ma la Brexit può bloccare tutto

Secondo uno studio pubblicato da The Times nelle caffetterie all’italiana aumenterà la richiesta di personale. Ma con i limiti all’immigrazione sarà più difficile trovare i lavoratori.

LONDRA – Cercasi 40 mila baristi in Inghilterra. Problema: forse non si troveranno, a causa della Brexit.

È più o meno questo il numero dei posti di lavoro di cui avrà bisogno il crescente settore delle caffetterie all’italiana, catene di coffe-shop come Starbucks, Caffè Nero e Costa, per continuare a espandersi nei prossimi sei anni, secondo quando prevede uno studio pubblicato stamane da The Times di Londra.

Ma c’è il rischio che, per i limiti all’immigrazione che saranno posti dall’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, non ci saranno abbastanza domande per rispondere all’offerta.

 In sostanza, un deficit di baristi e addetti alla preparazione di caffè, “latte” (come qui chiamano, abbreviandolo, il popolarissimo latte macchiato) e cappuccini, minaccia l’industria della colazione Italian style, che ha ormai soppiantato da tempo il tradizionale English breakfast, perlomeno nei locali pubblici.
Fonte: comunicaffe.it

Dal 2013 il blog del caffè seleziona ed elabora le ultime notizie dal mondo del caffè. Curiosità, storia, cultura e ricette. Un piccolo mondo dentro Capsule & Coffee, per appassionarvi sempre più.

Post correlati

I commenti sono chiusi